Nella mia Città

18768393_290917611353156_6522235887085640335_o1

Laboratorio di architettura partecipata, costruzione collettiva e movimento creativo rivolto a bambini dai 5 ai 10 anni e genitori.
Conduzione Alessandro Carboni

Nell’immaginario sociale e politico contemporaneo acquistano sempre più consenso sentimenti collettivi di cittadinanza attiva, appropriazione identitaria dei luoghi e dei territori e responsabilizzazione soggettiva delle proprie chances di benessere e felicità. Si diffonde il valore della cura e dell’attenzione emotiva come responsabilità del singolo nei confronti del gruppo e dei suoi beni. I cittadini del presente e dell’immediato futuro della città – in particolare, bambini e genitori – che ruolo possono avere nell’innescare un cambiamento virtuoso? Come è possibile portarli a riflettere sulle questioni della loro città, nell’ottica di una riappropriazione responsabile dei territorio inteso come Bene Comune?
Nella mia città è un laboratorio in cui i bambini e genitori imparano a conoscere la città e il suo funzionamento; un nuovo modo di sperimentare la creatività ed incontrare gli altri, dove il lavoro collettivo e di pianificazione urbana partecipata porta i bambini e genitori a progettare insieme un percorso comune, disinteressandosi del risultato finale e affidandosi alle proprie capacità intuitive e creative. Attraverso alcune riflessioni verbali e sperimentazioni corporee riguardo l’anatomia della città, si affrontano alcuni nodi tematici che riassumono le principali funzioni vitali della città. Successivamente, attraverso il gioco, i bambini e genitori inizieranno ad immaginare e a costruire la mappa della loro città, con il semplice utilizzo di materiale di scarto e riciclo. Infine, attraverso la rilettura delle situazioni urbane faranno “funzionare” la città, creando azioni corporali per riprodurre tale veduta.

Incontro da 75 minuti, per un massimo di 10 bambini e 10 genitori.
Partecipazione GRATUITA, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA scrivendo a: progettopingelap@gmail.com
dynamaticL’iniziativa si svolge presso Dynamo, la Velostazione di Bologna, che anche quest’anno si anima con le iniziative di Dynamatic, l’estate della velostazione fatta di iniziative artistiche e culturali e che trovano nel percorso di costruzione collettiva della Biennale della Prossimità il contesto ideale in cui valorizzarsi.
————————–————————–————————-
Progetto Pingelap:
Pingelap è un progetto ideato e curato da Alessandro Carboni, artista interdisciplinare e Chiara Castaldini, artista di danza in contesti educativi; entrambi si avvalgono di lunga e comprovata esperienza come formatori in campo artistico ed educativo. Le due rispettive esperienze si sono fuse per definire progetti creativi sulle forme e i linguaggi dell’arte, attività ed esperienze capaci di contribuire allo sviluppo delle conoscenze, competenze e abilità percettive dei bambini, ma anche competenze sociali e trasversali alla programmazione didattica. Le proposte laboratoriali di Pingelap sono modulari e possono essere svolte, a seconda delle richieste, in una o più giornate. Gli eventi finali sono su misura e sono ogni volta diversi e unici: si può prevedere un evento conclusivo, o un’installazione, o una mostra guidata, o una lezione aperta e/o la realizzazione di un laboratorio con la partecipazione attiva dei genitori.
Il progetto Pingelap è promosso dall’Associazione Formati Sensibili di Assemini le cui attività sono rivolte alla produzione di progetti artistici, educativi e di ricerca e sono indirizzate al sostegno e alla promozione di progetti innovativi che spaziano in varie direzioni: dall’arte alla scienza, dal paesaggio all’architettura passando per i progetti di creazione artistica e formazione per adulti e bambini.

[web] https://pingelapblog.wordpress.com/
[mail] progettopingelap@gmail.com
[social] https://www.facebook.com/progettopingelap/