Cari aderenti,

grazie per aver scelto di partecipare alla nuova edizione della Biennale della Prossimità che si terrà a Taranto dal 16 al 19 maggio 2019.

Trovate qui accanto tutte le informazioni necessarie all’iscrizione di Enti e persone fisiche.

Gli enti iscritti avranno la possibilità, a partire da metà aprile 2019, di indicare un numero illimitato di nominativi di associati, volontari o lavoratori che parteciperanno alla Biennale della prossimità; pertanto queste persone non sono tenute ad iscriversi come persone fisiche, anche se possono farlo, se lo desiderano, per contribuire anche personalmente al sostegno della Biennale.

Le persone che non fanno parte di enti iscritti alla Biennale della Prossimità, ma che vogliono parteciparvi, sono tenute ad iscriversi.

Agli Enti iscritti è richiesto di contribuire con 150 euro, da versare sul Conto corrente con IBAN IT64I0335901600100000075735 intestato a Società Cooperativa Sociale Consorzio Emmanuel Onlus con Causale “Contributo alla Biennale della Prossimità 2019”. All’ingresso in Biennale gli enti riceveranno il programma e il badge per tutte le persone che avranno indicato, una copia per Ente del libro TUTTI e alcuni gadget che ci aiuteranno a riconoscerci per le vie della città vecchia di Taranto.

Alle persone fisiche iscritte è richiesto di contribuire con 5 euro, da versare sul Conto corrente con IBAN IT64I0335901600100000075735 intestato a Società Cooperativa Sociale Consorzio Emmanuel Onlus con Causale “Contribiuto alla Biennale della Prossimità 2019 – [Nome e cognome]”. All’ingresso in Biennale le persone iscritte riceveranno il programma e il badge.

A partire da metà aprile 2019, con il rilascio del programma delle quattro giornate, sia le persone iscritte singolarmente sia quelle iscritte come associati, volontari o lavoratori di Enti, saranno invitate a indicare a quali eventi della Biennale desiderano partecipare. E’ importante rispondere a tale richiesta perché aiuterà l’organizzazione ad individuare sale e luoghi della capienza adeguata per le diverse iniziative.

Iscrizione Enti

Chi può iscriversi? Quanto costa?

Possono iscriversi sia enti aventi natura formale (es. cooperative, associazioni, ecc.), sia gruppi informali. La quota di iscrizione sarà pari per tutti a 150 euro, da versare sul Conto corrente con IBAN IT64I0335901600100000075735 intestato a Società Cooperativa Sociale Consorzio Emmanuel Onlus con Causale “iscrizione Biennale della Prossimità 2019”

Il soggetto iscritto avrà titolo di segnalare i nominativi dei partecipanti, senza limiti numerici. Sono possibili anche iscrizioni a titolo individuale, per le quali non è richiesta una quota fissa; è comunque gradita una donazione per la realizzazione dell’evento.

Come ci si iscrive?

Le iscrizioni sono parte. Iscrivendosi entro il 31 marzo è possibile proporre delle attività da svolgere durante la Biennale; ci si potrà iscrivere sino al giorno precedente all’evento, ma dopo il 31 marzo non sarà più possibile proporre attività.

Perchè bisogna iscriversi?

Vogliamo assicurare la più ampia possibilità di partecipazione a tutti coloro che sono interessati; è comunque necessario, per motivi organizzativi, conoscere i numeri delle persone che saranno presenti, così da predisporre sale, luoghi di incontro e altre iniziative in modo adeguato.

Pagando la quota, cosa sono sicuro di avere in cambio?

Va in primo luogo chiarito che il pagamento della quota non corrisponde all’acquisto di metri di stand o di minuti di intervento; non è questa la logica della Biennale della Prossimità. Gli iscritti sono co costruttori della Biennale, dialogano con i promotori proponendo attività da svolgere e contribuiscono con questa quota alle spese che la Biennale comporta. Ciò premesso, a ciascuna organizzazione iscritta sono riservati alcuni prodotti della Biennale, come la nuova edizione del libro “TUTTI” – La raccolta di racconti scritta dagli operatori sociali – e altri materiali che saranno in seguito specificati. Comunque, ricorda: non stai acquistando spazi, stai contribuendo a realizzare un evento che è in parte anche tuo!

Iscrizione persone fisiche

Quando è necessario iscriversi?

Se fai parte di un ente iscritto alla Biennale della prossimità, non è necessario iscriversi; sarà l’ente stesso, a partire dal 15 aprile 2019, a segnalare la tua presenza e arrivando all’infopoint della Biennale troverai il tuo badge, devi solo assicurarti che l’ente comunichi il tuo nominativo. Ogni ente può segnalare un numero illimitato di propri associati, volontari e lavoratori, non vi sono costi aggiuntivi. Se invece non fai parte di nessun ente iscritto e vuoi prendere parte a tutte le attività della Biennale della Prossimità, è necessario che tu ti iscriva.

Chi fa parte di un ente può iscriversi anche come persone fisica?

Sì, può farlo, ed è un bel modo per affermare che “voglio dire, voglio fare, voglio esserci!”. Se fai parte di un ente iscritto alla Biennale della prossimità, non è necessario iscriversi anche come persona fisica per partecipare alle attività, ma farlo è comunque un bel segnale, un modo per marcare la propria volontà di essere parte di questa esperienza.

Quanto costa l'inscrizione come persone fisica?

Ti chiediamo un contributo volontario di almeno 5 euro, da versare sul Conto corrente con IBAN IT64I0335901600100000075735 intestato a Società Cooperativa Sociale Consorzio Emmanuel Onlus con causale “Iscrizione Biennale della Prossimità 2019 – [Nome e cognome]”. Come puoi ben comprendere si tratta di un importo simbolico, che non copre minimamente le spese nemmeno della cena di strada. Ma è imprtante comunque rimarcare anche in questo modo che “voglio dire, voglio fare, voglio esserci”! Se vuoi, puoi anche contribuire con importi maggiori.

Mi sono iscritto; cosa troverò al mio arrivo alla Biennale?

Troverai un badge che ti identificherà per tutta la durata dell’evento come partecipante alla Biennale e il programma con tutte le iniziative; all’infopoint potrai inoltre trovare ulteriori materiali come il libro TUTTI, acquistabili separatamente.