Sabato 18 maggio, ore 15.00 – 17.30 

A cura della Cooperativa Sociale Open Group.

 

Promuoviamo una “cultura del rispetto”, autodeterminazione della donna e solidarietà per uscire dalla solitudine e tracciare nuove strade
Il workshop sarà improntato alla condivisione ed allo scambio di esperienze e buone prassi volte a contrastare e superare una cultura della violenza che si fonda su comportamenti radicati e attraversa tutti gli ambiti della vita di ciascuno di noi. Come modificare la rappresentazione sociale del maschile e del femminile, promuovere uguaglianza di diritti nel rispetto delle differenze?

PROGRAMMA

  • Intervento introduttivoDonne: autodeterminazione e solidarietà per tracciare nuove strade, Giorgia Olezzi e Ambra Gardinali, Open Group Coop. Soc.
  • Presentazione esperienze significative di prossimità e violenza di genere.
  • Scambio: Attraverso metodologie partecipative, si favorirà la condivisione di esperienze che partono dal “basso” e la costruzione di saperi e nuove idee contro la cultura della violenza di genere.

Metodo:

  • Il Workshop durerà due ore e mezza e sarà così organizzato:
  • Inquadramento del fenomeno e riflessioni
  • Presentazione di alcune esperienze significative raccontate dalle realtà presenti:
  • Esperienze di Associazione Alzàia Onlus, La Casa delle Donne di Taranto, CUMM Centroascolto Uomini Maltrattanti e Maltrattati, Associazione Ethra, Open Group
  • presentazione delle realtà presenti che hanno piacere di condividere ulteriori esperienze significative di prossimità (dai 2 ai 3 minuti ad esperienza)
  • Scambio e confronto tra i partecipanti, cercando di rispondere ad alcuni quesiti: cosa ha funzionato? Cosa non ha funzionato finora? Cosa ancora si può fare insieme?
  • Conclusioni

La facilitazione sarà a cura di Giorgia Olezzi della Cooperativa Sociale Open Group.