Giovedì 16 maggio, ore 14.30 – 16.30

 

Genova 2015, Bologna 2017, Taranto 2019. In tre edizioni la Biennale ha accompagnato una crescente consapevolezza che la prossimità è una delle dimensioni dell’agire umano collettivo che insieme risponde ad aspirazioni profonde delle comunità e delle persone e contribuisce ad affrontare i bisogni sociali.

PROGRAMMA

Benvenuto musicale a cura dell’Istituto Musicale Paisiello di Taranto

Coordina i lavori Daniele Ferrocino

Saluti di apertura

  • Rinaldo Melucci, sindaco di Taranto
  • Francesco Riondino, presidente del CSV
  • Don Emanuele Ferro, parroco della Cattedrale di San Cataldo

Interventi

  • Caterina Pozzi, co-direttore della Biennale della prossimità. Da Bologna a Taranto: il percorso fatto e gli obiettivi di questa Biennale della Prossimità
  • Anna Maria Candela, Dirigente Area Politiche e Promozione della Regione Puglia. Prossimità: cosa ci insegna una recente ricerca sul welfare collaborativo in Puglia
  • Daniela Gregnanin, Compagnia di San Paolo, area filantropia e territorio. Perché ha senso investire in prossimità

Conclude il Vescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro